TANNENBAUM DI MARE

Si tratta di stocafissi e baccalà nella rubrica delle tecniche di Sale&Pepe del numero di dicembre, in uscita in edicola ( e sulla app ios o android)! Dato  che è noto che agli alberi di natale può accadere di seccarsi, ho pensato di non correre il rischio e di lavorare su questo tannenbaum di mare, già asciutto, cosparso di fiocchi di sale e carico di “luminarie” spiaggiate. Adoro il mare d’inverno: queste piccole decorazioni sono state raccolte camminando per le spiaggie di Porquerolles con la mia famiglia, e ritrovate a distanza di anni in una piccola scatola nei giorni in cui abbiamo lavorato al servizio per Mondadori. Per un attimo abbiamo discusso se inserire un elemento spurio, ma realistico, in materiale plastico, così ” a denuncia “, ma dopo un attimo il pensiero è tornato ad essere quello dei “fotografi di cibo”, e delle feste.  La campagna mondiale di sensibilizzazione sul preoccupante livello di consumo di plastica, i mancati obiettivi delle politiche di riciclaggio ( basti pensare allo stato della raccolta differenziata in mezza Italia ), e il conseguente inquinamento da materiali plastici che ora arrivano, tramite la catena alimentare, anche nei nostri piatti, ha avuto quest’anno una certa eco e numerose iniziative sono in corso. Personalmente la considero una battaglia in ritardo di 50 anni, perlomeno, che però, data la gravità della situazione, è diventata imprescindibile. Il documentario di Chris Jordan, “Albatros”, su questo tema è stato presentato di recente al Milano Design Film Festival. Il film promette di farti cambiare la maniera in cui vediamo questo genere di argomenti ed il sottotitolo è “a love story of our time from the heart of the pacific”: una storia d’amore dei nostri tempi dal cuore dell’oceano pacifico. Trovi il trailer qui sotto ma se sei interessato il film completo é visibile su un sito dedicato.

Comments are closed.