RITORNO ALLA NATURA

Quando avevo i figli piccoli ricordo che mi trovavo in uno stato di trance, da ritorno alla natura, complice una bellissima casa davanti ad un pascolo, in collina sul lago di Garda, ma già fuori dal mondo.

Diventare genitori è una esperienza bellissima che riporta al centro dei pensieri la nostra esistenza e il nostro rapporto con le forze che la governano. Il mondo è bello! Questo sentivo di voler dire ai nostri figli.

Archiviato il tempo delle happy hour, con Laura, ho cercato  e trovato, allora, una natura bucolica e buona in questo luogo alla fine di una strada, dove il padrone della collina non ha ceduto a tentazioni palazzinare.

Le occupazioni preferite dei fine settimana di quegli anni sono state, insieme ai bambini, la raccolta della legna per il camino, in giro per i boschi, che usavo anche per piccoli lavori manuali di arredamento, il piccolo orticello, quasi mai curato a dovere, e le belle passeggiate a riconoscere le piante e le erbe spontanee da raccogliere e portare sulla nostra tavola.

Devo ammettere che poche cose ci hanno dato altrettanta soddisfazione.

Ci siamo procurati due libri della Dorling Kindersley che ci hanno aiutato nel riconoscimento delle varietà, e, anche se qualche volta abbiamo osato assaggiare asparagi selvatici non meglio identificati, la linea di condotta è stata sempre quella di raccogliere e consumare solo speci conosciute, come si fa coi funghi.

Al tempo diventai specialista di pesto matto, estraendo dalla ricetta ligure le categorie ( erba aromatica+olio extravergine+aglio+frutta secca ) e facendo variare gli ingredienti con quello che la natura provvedeva.

Tarassaco, rughetta ( alla romana ), e borraggine, le speci oggetto delle tecniche di Sale e Pepe di marzo sono tra le erbe più comuni e facili da riconoscere e per l’occasione fotografica abbiamo chiuso un cerchio che parte dalla esperienza di lavoro di quegli anni con la Buona Cucina di Pratica che allora curavamo quasi interamente.

 

  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *