QUATTRO BORDI IN PADELLA

steamed fish fillet by ©ubik-mauriziolodi.

L’estate è ormai andata ma il ricordo del mare e del caldo sole estivo può ben rivivere a tavola se si serve il pesce. Comunque si cucini ciò che arriva dal mare è in vetta alla mia personale classifica del gusto, ma in questo scatto rappresento e propongo  una cottura particolare, al vapore, fresca e leggera, che richiede qualche conoscenza, una buona profumazione, e una certa mano, per fornire buoni risultati e non rovinare la materia prima.

Ma la stagione é cambiata e bisogna cogliere anche l’autunno per quello che può dare  e ,siccome anche ottobre spesso regala delle splendide giornate, ti parlo di una occasione per praticare uno sport meraviglioso e, nello stesso tempo, imparare a trattare una alimento speciale come il pesce in cucina.
Gli amici della scuola di vela Orza Minore, organizzano a partire da fine ottobre, per la durata di due week end, un corso di vela per buongustai, a bordo di un cabinato con base a Porto Venere, abbinato ad un corso di cucina per velisti.
L’iniziativa é interessante perché completa: dalla spesa dal pescatore alla cena in equipaggio, dalla strambata con vento alla presa di gavitello, con insegnamento di entrambe le discipline da parte di appassionati insegnanti.
Gli istruttori di Orza sono una garanzia, mentre in cucina ci sará Marco Martinelli, chef e formatore, che conosco personalmente, e col quale condivido le passioni del buon vento e del buon mangiare.
Per maggiori informazioni consulta la pagina del sito di Orza Minore: l’iniziativa si chiama “4 bordi in padella”
Tra l’altro non é detto anche che mi venga la voglia di testimoniare l’evento con qualche fotografia.

Comments are closed.