NIENTE AMICI PER GLI ESORDIENTI

campari bottle on a blue background

Se posso permettermi di dare un consiglio ad un esordiente é questo: non iniziare con i lavori per gli amici! Piú avanti potrai lavorare per gli amici gratuitamente se lo vorrai, ma non farti le ossa con questi lavori finti, che non faranno crescere la tua autostima, non saranno un passo avanti e non costituiranno un portfolio. Saranno lavori che non passeranno il terribile vaglio del giudizio di un vero cliente e per questo motivo saranno portati a termine con sufficienza. Saranno pagati in amicizia e ti costringeranno al ruolo di fotografo degli amici, quello a basso prezzo, sempre disponibile e grato.
EVITARE!
Molto meglio un bel lavoro per un cliente vero con un prezzo vero e delle regole chiare, anche se piccolo. Quindi: focalizzare la vittima e cercare il cliente.
Prima del primo lavoro converrá elaborare un portfolio che rappresenti la propria maniera, il piú possibile unito per genere ( il contrario di eclettico ) e riferibile ai clienti che si cercheranno. E sopra le righe: divertente, esagerato, personale. Se vi va bene saranno gli ultimi scatti del genere che vi potrete permettere per un certo periodo.
Puó capitare infatti di presentare immagini elaborate, raffinate, con belle idee che spaccano, in un portfolio stampato il piú grande che si puó e bene, pubblicato su Behance con un sacco di commenti, ed ottenere la commissione di un packshot. Puó capitare e bisognerá esserne contenti.
Personalmente sono contento di essere partito come un “Signor Nessuno”, con solo la mia passione come carburante, il mio portfolio di una dozzina di 4×5″in una scatola grigia montati su cartoncino nero, le pagine gialle e il telefono duplex. É vero, erano altri tempi, ma le piccole affermazioni mi sono servite, come anche i grandi errori, per costruire una specie di sicurezza che é la moneta che oggi spendo di piú. Certo bisogna considerare che non é mai finita e che sará una corsa senza fine, che sará necessario essere curiosi come le scimmie e non smettere mai di aggiornarsi, di rinnovarsi e provare. Deve piacere. Il giorno stesso che aprii la partita iva, Franco Marchica, mio caro amico e appassionato collega, che era giá professionista, mi apostrofó con un “Benvenuto fra i dannati!”. In un certo senso aveva ragione.

Post Scriptum
E poi: esordienti unitevi! Tau Visual è la associazione professionale di cui sono socio, tessera oro, che mi sento di consigliare, sia come aiuto nella impostazione della propria attività sia , a seguire , per l’attività di stimolo ed aggiornamento professionale.

Nel post e nella galleria:
Il mio esordio nel campo del food avvenne con Nuova Cucina di Stefano Lodi ( nessuna parentela ) che fu un direttore fantastico, stimolante e aperto ad ogni proposta  R.I.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *