NELL’INTENZION DELL’ARTISTA

lomo saltado

Valendomi nel titolo di una citazione del Manzoni, ti illustro come abbiamo deciso di risolvere il problema di ambientare il Lomo Saltado, ricetta peruviana di carne e verdure, per il servizio Assaggi di Sale & Pepe , che trovi in edicola.
Abbiamo scartato subito il poncho, il flauto di canna ed altro artigianato ( disco degli inti illimani …? ma no! sono cileni… ) e siamo saltati completamente su un altro livello, giuro, senza l’aiuto di sostanze.
Purtroppo la nostra operazione ha bisogno di questa spiegazione per via del problema del punto di vista ( centrale in fotografia ) e del taglio che ne risulta sulla rivista.
Fin quando non si è potuto osservare il luogo da punto di vista elevato la pampa de Jumana, in Perù, non era nient’altro che una pietraia.
E così il basso punto di vista che ho usato nel Lomo Saltado difficilmente ti potrà suggerire che l’ispirazione per il nostro lavoro è stata alta, proprio quel deserto di sassi sparsi che finchè è stata in vita la signora Maria Reiche spazzava e teneva in ordine.
Questa spiegazione si rende necessaria.
Matteo ci ha dato una mano, come vedi dallo scatto in calce, ed ha riprodotto in gesso su zinco ( dalle miniere peruviane ) la figura del colibrì ( il messaggero ) una delle più belle tra le linee di Nazca.
E menomale che te l’ho raccontata questa storia…così hai qualche elemento in più per comprenderci.
Il Lomo saltado è una ricetta antica e tipica , che si mangia solo in Perù, una piatto tipico che fa incontrare la cucina criolla ( piccante ) con la tradizione orientale ( riso scondito d’accompagnamento ).
Ma per ulteriori dettagli ti devi rivolgere a Sale & Pepe di ottobre. E’ buonissimo!

nazca drawing

 

Comments are closed.