MADE IN ITALY

risotto-between-grana padano-wafers-garnished-with-thyme-on-grey-dish-and-purple-napkin by .

Riso e Grana Padano sono tra i migliori prodotti della cucina italiana. In questo scatto sono rivisti ed interpretati dalla “truccatrice del cavolo” Livia Sala, come si definisce lei stessa, per la rubrica “made in Italy” di Sale & Pepe.

Su Linked In è aperta una discussione a proposito dei fotografi che preparano il cibo, senza ricorrere all’aiuto di una food stylist, da soli. Io penso che, se dobbiamo cercare di fare il meglio che possiamo, sia molto difficile tenersi aggiornati in entrambi i campi. Ciononostante, qualcuno di speciale si può trovare in giro. Una speciale è Livia, che, fortunatamente, ha scelto di fare solo una delle parti in cui è diviso il lavoro.

Il lavoro di fotografia sul food non può esistere, senza home economists ( food stylists ), cioè senza la professione di coloro che preparano il cibo perchè venga fotografato. Alcune disperanti immagini di alcuni food blogger mancano di quella attenzione che traduce un cibo buono al palato, in un cibo buono per gli occhi. Talora peccano sia in fotografia che in preparazione!! Per non parlare dell’allestimento. ( attenzione, il mondo dei food blogger è molto ampio…alcuni sono vere e proprie aziende, molto organizzate e professionali )

Per il nostro lavoro l’obiettivo è quello di tradurre una sensazione in una immagine. Il cibo deve apparire appetitoso e goloso. Arrivare diretto alle ghiandole salivari. Per rendere questa sensazione, il lavoro principale è quello di preparazione. La fotografia arriva dopo, con la atmosfera, il punto di vista, le scelte tecniche, gli oggetti…La relazione tra food styling e fotografia di cibo, in fondo, é un intervento ben più creativo di quello, ad esempio, di “trucco e parrucco” ed immagine di moda.  Direi alla fine che “truccatrice del cavolo” è simpa ma riduttivo.

Per vedere altri lavori di Livia, che in questo caso, scatta anche le fotografie Flickrati su ABCDINNER

Comments are closed.