EXPO DA SOGNO

(null)

Ho fatto un sogno.
Avevo una idea fichissima per una trasmissione televisiva: “Paperkitchen” una “Paperissima”di gente che si scotta ai fornelli, che si affetta le dita insieme al salame, che versa la pasta per terra tra le risate a comando dei divanisti, che si scotta con la pentola a pressione tra le risate generali.
E come mi succede non di rado il sogno si complicava, sempre più realistico… Dovevo trovare materiale on line su siti giapponesi e sopportare una ondata di riprovazione sui social network in un crescendo parossistico che finiva per mettermi in una situazione irrisolvibile ( minacce personali ), che ho risolto svegliandomi.
In veritá, da autore televisivo, ho altre buone immaginazioni sul food, l’argomento dell’anno di EXPO.
Una di queste é ricalcata su un progetto veramente realizzato da José Arcurio chef peruviano che ha prodotto un talent sul miglior cheviche ( popolare ricetta a base di pesce crudo limone e cipolle ) in Perù.
“Porkys” é un Talent televisivo per eleggere il miglior camion della porchetta. Lo “streetfood” che si trova fuori dagli stadi di calcio. Cibo e calcio un connubbio di sicuro successo. Interviste ai tifosi, le pagelle dei calciatori sul miglior panino…
Il premio é un tram della porchetta, completamente attrezzato in piazza del Duomo a Milano, ed una pacca sulle spalle benaugurale. O se si vuole esagerare un truck della porchetta davanti allo stadio del Super Bowl. Dipende dagli sponsors.
Questo viaggio nell’assurdo del cibo televisivo continua con “L’indovina menù” dove i concorrenti devono indovinare il costo del pasto che hanno ordinato dallo chef stellatissimo che hanno scelto…
Immagino che ti stiano venendo altre brillanti idee.
Certo che se é vera la notizia delle 200.000 firme per perorare la causa della pizza a patrimonio dell Unesco e se é altrettanto vero che a distanza di anni la banda dei ladri di pinoli, in giro per l’italia, colpisce ancora, i miei deliri sono perfettamente compatibili.
Beh forse il tempo di tornare coi piedi per terra e leggere, se non lo hai giá fatto, la lettera aperta di Vittorio Agnoletto ( Moni Ovadia etc etc. ) a Renzi a proposito di Expo 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *