BRASATO DA URL

stewed meat in a black cast iron pot

Oggi uso un UBIK-brasato per introdurre un collegamento tra due musicisti, due grandi, a me molto cari. Successe che ascoltando un brano di Davide Van der Sfroos qualcosa non mi quadrasse… come un deja vu: “Gli ann selvadeg del Francu” è una storia allucinata che si svolge nel nostro nord e che porta il protagonista transfuga in Svizzera. La cosa particolare è che sono arrivato a capire che il pezzo non era originale, perchè la storia mi richiamava una vicenda già ascoltata, mentre melodicamente non lo avevo accostato ad altre canzoni, tale è la interpretazione. Il pezzo originale é in inglese ma non si tratta di traduzione ma di trasposizione. “Frankie wild years” infatti situa la stessa vicenda altrove, in luoghi che Tom Waits conosce bene. Van der Sfroos ne ha fatto una versione così personale che la ritengo anche migliore dell’originale. Perchè allora il brasato? Il brasato è stato pubblicato da Sale e Pepe in uno degli articoli Tecniche/carni dell’anno scorso. Per capire il motivo per cui accompagna questa storia ti tocca ascoltare il brano italiano ( clicca sul link )… se non vuoi rimanere lì com un gatt de marmu  (come un gatto di marmo )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *